GreenEsco Energia https://www.greenescoenergia.it Energia accessibile, economica e sostenibile Fri, 18 Oct 2019 08:17:05 +0000 it-IT hourly 1 https://wordpress.org/?v=5.2.4 https://www.greenescoenergia.it/wp-content/uploads/2016/01/cropped-favicon-1-32x32.jpg GreenEsco Energia https://www.greenescoenergia.it 32 32 Legge di Bilancio. Più liberi e mobili, ecco le proposte di Legambiente https://www.greenescoenergia.it/legge-di-bilancio-proposte-legambiente-mobilita/ Fri, 18 Oct 2019 08:09:29 +0000 https://www.greenescoenergia.it/?p=2628 La Legge di Bilancio è un momento cruciale per il nostro paese. Non solo è la manovra economica da cui dipendono i conti pubblici per il 2020 e detterà gli obiettivi finanziari da raggiungere nei prossimi tre anni, ma sarà anche decisiva per accelerare il cambiamento nella mobilità e per affrontare questioni legate a una...

L'articolo Legge di Bilancio. Più liberi e mobili, ecco le proposte di Legambiente proviene da GreenEsco Energia.

]]>
La Legge di Bilancio è un momento cruciale per il nostro paese.

Non solo è la manovra economica da cui dipendono i conti pubblici per il 2020 e detterà gli obiettivi finanziari da raggiungere nei prossimi tre anni, ma sarà anche decisiva per accelerare il cambiamento nella mobilità e per affrontare questioni legate a una tematica sensibile, il cambiamento climatico.

La proposta di Legambiente per la Legge di Bilancio / I punti per la mobilità per privati riassunti

Legambiente è scesa in campo e ha preso una posizione precisa, presentando le sue proposte di mobilità e trasporto in vista dell’imminente legge di Bilancio.

Tra i punti cruciali delle proposte:

  • il rilancio del trasporto pubblico
  • l’accesso ai servizi e ai mezzi della mobilità
  • la mobilità elettrica doverosamente più competitiva
  • il superamento delle barriere per la circolazione della micro-mobilità a emissioni zero.

Rottamazione

Bonus di 2000 euro da usare in trasporto pubblico, servizi sharing mobility, taxi e acquisto veicoli leggeri per chi rottama la vecchia auto.

Welfare mobilità

Sostegno alla mobilità pendolare da aziende e enti pubblici per dipendenti e famigliari

Sharing mobility

IVA al 10% per la sharing mobility con possibilità di deducibilità totale di acquisto e noleggio lungo termine per condivisione di veicoli aziendali

Bonus elettrico

incentivo per un massimo di 3000 euro per l’acquisto di mezzi elettrici leggeri (e-bike e simili) e di 4000 euro per un auto elettrica.

La proposta di Legambiente per la Legge di Bilancio / I punti per la mobilità in ambito pubblico

Alcuni punti della proposta di Legambiente riguardano in special modo il trasporto pubblico. Legambiente ha discusso i seguenti topic e suggerito ai referenti dei diversi partiti politici affinché la Legge di Bilancio comprenda iniziative virtuose per bus elettrici.

Iva mezzi elettrici e rigenerazione bus

IVA al 10% per l’acquisti di mezzi elettrici per trasporto pubblico, condiviso e noleggi + rigenerazione di autobus e mezzi speciali elettrici.

Costo elettricità per la mobilità

Nessuna accisa per energia elettrica per ricarica veicoli in ambito pubblico e privato.

Smart city

Privilegiare i piani con obiettivi sfidanti, basse emissioni, elettrificazione del trasporto, quartieri “car free” e ridisegno dello spazio pubblico.

Stai ponderando di acquistare una e-bike? Mettila comodamente in bolletta! Vieni a trovarci ai nostri sportelli di Treviolo, Bonate Sotto e Merate o contattaci al numero 035 0277053. Per tutte le informazioni, puoi scrivere a info@greenescoenergia.it.

L'articolo Legge di Bilancio. Più liberi e mobili, ecco le proposte di Legambiente proviene da GreenEsco Energia.

]]>
Tutti sugli sci: promozione Ski Pass Presolana Monte Pora https://www.greenescoenergia.it/promozione-ski-pass-monte-pora-news/ Thu, 17 Oct 2019 08:53:00 +0000 https://www.greenescoenergia.it/?p=2621 Green Energy pensa sempre a te e al tuo tempo libero. E a darti tutta l’energia di cui hai bisogno. Per questo abbiamo pensato a una promozione proprio per te: per te che ami sfrecciare sulle strade con la tua bici come sulle piste nevose quando inforchi gli sci. E quindi: Green Energy è sempre...

L'articolo Tutti sugli sci: promozione Ski Pass Presolana Monte Pora proviene da GreenEsco Energia.

]]>
Green Energy pensa sempre a te e al tuo tempo libero. E a darti tutta l’energia di cui hai bisogno. Per questo abbiamo pensato a una promozione proprio per te: per te che ami sfrecciare sulle strade con la tua bici come sulle piste nevose quando inforchi gli sci. E quindi: Green Energy è sempre con te, in tutte le stagioni. Anche per quella sciistica.

Per questo la nostra offerta autunnale permette a tutti coloro che vogliono passare a Green Energy di mettere lo Ski Pass stagionale per Presolana Monte Pora in bolletta.

I vantaggi dello Ski Pass

I vantaggi della promozione Ski Pass di Green Energy? Eccoli: 12 rate, zero anticipo, zero interessi. E ancora, la garanzia di un impianto storico portato nel cuore di tanti lombardi e che ospita comitive, gruppi famigliare e appassionati di sci più esperti. Il Monte Pora è sulla montagna a est della splendida (e mitica!) conca su cui si adagiano Dorga, Bratto e Castione, località immerse nel verde immacolato delle Prealpi orobiche. La Presolana non ha bisogno di presentazioni: la regina delle Orobie – anche grazie ai numerosi impianti di risalita e alle 19 piste su cui sarà possibile sciare grazie allo Ski Pass che metterai in bolletta.

Le coordinate sono facili da trovare (e non si perderanno nella neve):

Vieni a trovarci ai nostri sportelli di Treviolo, Bonate Sotto e Merate o contattaci al numero 035 0277053. Per tutte le informazioni, puoi scrivere a info@greenescoenergia.it.

Divertirsi è più facile con Green Energy. Pronti per lo slalom?

Promozione valida fino al 31 dicembre 2019. In collaborazione con Presolana Monte Pora.

L'articolo Tutti sugli sci: promozione Ski Pass Presolana Monte Pora proviene da GreenEsco Energia.

]]>
Sali in sella: Green Energy è main sponsor di Presolana E-Bike https://www.greenescoenergia.it/presolana-e-bike/ Fri, 13 Sep 2019 07:47:33 +0000 https://www.greenescoenergia.it/?p=2604 Avete una passione smodata per le due ruote elettriche? Il 28 e 29 settembre venite in Presolana: si terrà la prima due giorni dedicata alla e-bike! Poteva Green Energy non partecipare? Ovviamente no! Siamo il main sponsor di questo evento, perché amiamo l’energia pulita e rinnovabile, e sosteniamo con piacere le iniziative che rendono l’ambiente...

L'articolo Sali in sella: Green Energy è main sponsor di Presolana E-Bike proviene da GreenEsco Energia.

]]>
Avete una passione smodata per le due ruote elettriche? Il 28 e 29 settembre venite in Presolana: si terrà la prima due giorni dedicata alla e-bike!

Poteva Green Energy non partecipare? Ovviamente no! Siamo il main sponsor di questo evento, perché amiamo l’energia pulita e rinnovabile, e sosteniamo con piacere le iniziative che rendono l’ambiente meno inquinato. E perché per noi l’e-bike e il trasporto elettrico sono il trasporto del futuro. (a proposito, hai già dato un’occhiate alle nostre e-bike in promozione?)

Presolana E-bike: l’evento

Una vetrina sul mondo delle e-bike, per conoscere le ultime novità del settore se siete appassionati, oppure per provare a pedalare per la prima volta, se non lo avete mai fatto. Le bici elettriche sono un mezzo di trasporto ecologico, e permettono anche ai meno allenati di pedalare tra paesaggi montani di rara bellezza.

Il programma

Il programma è davvero intenso: si inizia sabato 28 settembre alle 9.30 con l’apertura del Villaggio e-bike nel centro storico di Dorga (Castione della Presolana), dove si trovano i molti stand degli espositori che hanno aderito all’iniziativa. Dalle 10 alle 14 potete partecipare ai tour guidati in e-bike o provare questo mezzo di trasporto, se non lo conoscete.

Domenica 29 settembre l’evento si sposta a Clusone, dove si tiene anche la Fiera Zootecnica, con spettacoli di intrattenimento, sfilate e cucina tipica.

Diverse le esperienze con le e-bike: dal Family Tour, lungo 5 km, all’Expert Tour, lungo 25 km. Guide competenti accompagneranno tutti i gruppi che parteciperanno ai tour, per garantire la massima sicurezza. Tutte le esperienze possono essere prenotabili qui.

Presolana e-bike: gara non competitiva

Ma il clou del Primo Raduno Presolana E-bike è domenica 29 settembre è la gara non competitiva: un percorso di 49 km per 1.300 metri di dislivello che parte dal centro di Clusone per toccare boschi, sentieri e arrivare ai piedi della Presolana.

Si può anche scegliere un percorso alternativo, di 30 km e 900 metri di dislivello, se si vuole provare la pedalata assistita ma non si è esperti. Lungo il percorso ovviamente ci saranno dei punti ristoro dotati di colonnine elettriche per caricare la propria e-bike. Puoi prenotarla qui.

Presolana E-Bike conclude un’estate che la ValSeriana ha dedicato alla promozione del cicloturismo, seguendo un progetto che effettui la mappatura dei punti di noleggio sul territorio e che crei una rete di attori sul territorio per favorire questo sport.

Green Energy è main sponsor e energy partner di Presolana E-Bike. Ti aspettiamo. Dai un’occhiata alle nostre promozioni sulle e-bike e sposa un nuovo modo di muoverti.

L'articolo Sali in sella: Green Energy è main sponsor di Presolana E-Bike proviene da GreenEsco Energia.

]]>
Settembre = back to school! https://www.greenescoenergia.it/settembre-ritorno-scuola-green/ Tue, 10 Sep 2019 08:48:09 +0000 https://www.greenescoenergia.it/?p=2585 Il back to school è impegnativo, si sa, ma anche divertente. Per renderlo pure green, vi consigliamo qualche prodotto ecosostenibile da acquistare! Back to school: matite colorate I pastelli colorati sono fondamentali per i bambini delle scuole elementari e medie: scegliete quelli che sono fatti con legno che proviene da foreste certificate PEFC e FSC...

L'articolo Settembre = back to school! proviene da GreenEsco Energia.

]]>
Il back to school è impegnativo, si sa, ma anche divertente.
Per renderlo pure green, vi consigliamo qualche prodotto ecosostenibile da acquistare!

Back to school: matite colorate

I pastelli colorati sono fondamentali per i bambini delle scuole elementari e medie: scegliete quelli che sono fatti con legno che proviene da foreste certificate PEFC e FSC (ovvero le foreste sono coltivate e non primarie, e le aziende si preoccupano di rimpiazzare gli alberi abbattuti, per esempio), oppure sono realizzati con un processo di produzione a basso impatto energetico.

Cancelleria varia

Oltre alle matite colorate, vi serviranno molti altri accessori di cancelleria. Ecco come procedere nella scelta:

  • colle: sì a quelle a base di amido vegetale e no a quelle a base di solventi tossici
  • pennarelli: sì ai modelli a base di acqua, alcool e di coloranti alimentari;
  • evidenziatori: sì a quelli a base di acqua, no a quelli che contengono aldeidi o fenoli clorati;
  • correttori: sì a quelli ad acqua, no a quelli con solventi;
  • gomme: sì al caucciù naturale, no a quelle con additivi chimici.

Quaderni e agende

La prima cosa che viene da pensare è: compriamo quaderni in carta riciclata! Eppure, non è così semplice: spesso le cartiere non riciclano in modo sostenibile, usando invece un processo molto inquinante legato a sbiancamento e disinchiostrazione con composti chimici. Quindi che fare? Controllare che la carta riciclata sia ecologica e abbia i marchi: FSC o PEFC.

Back to school: borracce e zaini

Basta bottigliette di plastica! La nuova parola d’ordine è acciaio! 
Le borracce in acciaio inox hanno anche il vantaggio di mantenere fresche o calde le bevande, oltre che poter essere riutilizzate infinite volte.
Per gli zaini, vi suggeriamo prima di tutto di mantenere quello che già avete e non buttarlo, creando un inutile rifiuto da smaltire! Se invece dovete acquistarlo per la prima volta, sceglietelo in fibre naturali e con zero inserti in plastica.

Se oltre al materiale scolastico, vuoi rendere più green la tua bolletta, passa a Green Energy! Ci trovi qui: https://www.greenescoenergia.it/contatti/

L'articolo Settembre = back to school! proviene da GreenEsco Energia.

]]>
Energia eolica: una rinnovabile che punta sull’economia circolare https://www.greenescoenergia.it/energia-eolica-una-rinnovabile-che-punta-sulleconomia-circolare/ Wed, 07 Aug 2019 09:30:02 +0000 https://www.greenescoenergia.it/?p=2545 Energia eolica: una rinnovabile che punta sull’economia circolare. Nei primi 6 mesi del 2019, l’Europa ha installato 4,9 GW di nuova capacità eolica alla rete elettrica, cioè 400 MW in più rispetto al 2018. I dati provengono da WindEurope che ha pubblicato il rapporto semestrale e fornisce anche una classifica dei Paesi Europei per la...

L'articolo Energia eolica: una rinnovabile che punta sull’economia circolare proviene da GreenEsco Energia.

]]>
Energia eolica: una rinnovabile che punta sull’economia circolare.
Nei primi 6 mesi del 2019, l’Europa ha installato 4,9 GW di nuova capacità eolica alla rete elettrica, cioè 400 MW in più rispetto al 2018.

I dati provengono da WindEurope che ha pubblicato il rapporto semestrale e fornisce anche una classifica dei Paesi Europei per la nuova capacità installata da gennaio a giugno 2019. Il Regno Unito è primo in classifica, con oltre 1 GW, con installazioni soprattutto in mare aperto e meno a terra.

Energia eolica: sviluppo in mare e a terra 

L’installazione di turbine a terra dovrebbe riprendere a crescere nel secondo semestre del 2019, soprattutto in Svezia, Norvegia e Spagna. Nei primi sei mesi dell’anno, in Europa sono stati investiti 8,8 miliardi per costruire futuri parchi eolici. Comporteranno l’installazione e connessione di 5,9 GW dei prossimi due o tre anni.

Quali sono i dati della produzione di energia eolica in Europa?

L’energia eolica europea nel 2018 ha prodotto il 14% dell’elettricità, grazie a 130.000 turbine, e per il 2019 dovrebbe superare il gas naturale. La Danimarca ha dato il maggior contributo, seguita da Irlanda, Portogallo, Germania e Spagna. L’Italia ha prodotto il 6%.

Quale futuro?

Il futuro però sarà diverso: nei prossimi cinque anni, ben 12.000 turbine saranno dismesse: il loro destino sarà di creare un sistema energetico sostenibile al 100%. Come? Le prime turbine eoliche, ormai vecchie, saranno riciclate: il punto è trovare la soluzione ottimale.

Come riciclare le pale dell’energia eolica? 

Il problema del riciclo delle turbine riguarda le pale, anche se rappresentano solo il 2 o 3% della massa di una turbina. Nei modelli più vecchi sono in fibra di vetro o carbonio, che le rendono più leggere ma più difficili da riciclare.

WindEurope, Cefic (European Chemical Industry Council) ed EUCIA (European Composites Industry Association) hanno allora deciso di creare una piattaforma intersettoriale per promuovere innovativi approcci al riciclaggio delle pale eoliche.

L’idea è creare una standard di settore, da trasferire anche su in altri settori, per migliorare la sostenibilità dei materiali compositi.

L'articolo Energia eolica: una rinnovabile che punta sull’economia circolare proviene da GreenEsco Energia.

]]>
Plastica: non solo ne siamo sommersi, ma la mangiamo https://www.greenescoenergia.it/plastica-non-solo-ne-siamo-sommersi-ma-la-mangiamo/ Wed, 31 Jul 2019 09:28:20 +0000 https://www.greenescoenergia.it/?p=2577 La produzione di plastica è un po’ sfuggita di mano: da quando questo materiale è presente praticamente in ogni ambito della nostra vita, ne usiamo così tanto che non riusciamo più a smaltirlo in modo efficace. Breve storia dell’inquinamento da plastica Dagli anni ‘60 ad oggi si sono prodotti 8,3 miliardi di tonnellate di plastica...

L'articolo Plastica: non solo ne siamo sommersi, ma la mangiamo proviene da GreenEsco Energia.

]]>
La produzione di plastica è un po’ sfuggita di mano: da quando questo materiale è presente praticamente in ogni ambito della nostra vita, ne usiamo così tanto che non riusciamo più a smaltirlo in modo efficace.

Breve storia dell’inquinamento da plastica

Dagli anni ‘60 ad oggi si sono prodotti 8,3 miliardi di tonnellate di plastica non biodegradabile ed è altamente probabile che, continuando a questo ritmo, entro il 2050 si giungerà a 34 miliardi di tonnellate.  Solo il 9% della produzione annuale di questo materiale è riciclato e il 12% bruciato nei termovalorizzatori; il restante 79% si disperde dell’ambiente. E metà dei rifiuti prodotti ogni anno viene buttato dopo un utilizzo che va da 20 minuti a un anno, quindi molto breve.

Qual è il livello attuale?

Annualmente, finiscono nei mari europei tra le 150 e le 500 mila tonnellate di macroplastiche e tra le 70 e le 130 mila tonnellate di microplastiche. Nel Mediterraneo, la plastica è il 95% dei rifiuti in mare aperto, sui fondali e sulle spiagge e provoca oltre il 90% dei danni agli animali marini. Ma non solo i pesci si cibano di plastica: secondo uno studio condotto dall’Università di Newcastle in Australia commissionato dal WWF, ogni essere umano ne ingerisce circa un quarto di kg all’anno, pari a una carta di credito.

Dove sono concentrate le microplastiche?

I maggiori alimenti che presentano tracce di microplastiche sono l’acqua del rubinetto e quella in bottiglia, la birra, il sale e i frutti di mare. Impedire che la plastica entri nei cibi poi consumati dagli esseri umani e dagli animali significa fermare i milioni di tonnellate di questo materiale che si rilasciano in natura. 

Situazione dello smaltimento in Italia

In Italia ci sono pochi impianti, e il prezzo del conferimento alle discariche e ai termovalorizzatori è aumentato, quindi per gli operatori è più semplice bruciare i rifiuti, dice Antonio Ciotti, presidente del Corepla, il consorzio che tratta gli imballaggi di plastica.

Provvedimenti per ridurre la produzione di plastica

Ma c’è una buona notizia. Le oltre 400 aziende internazionali che producono da sole il 20% di tutti gli imballaggi di plastica mondiali, hanno firmato un impegno per promuovere l’economia circolare, sulla base del programma delle Nazioni Unite per l’ambiente.

L’obiettivo è non produrre plastica dalle fonti fossili, eliminando gli sprechi e ottenendone di nuova tramite il riciclo o usare materiali biodegradabili. 

L'articolo Plastica: non solo ne siamo sommersi, ma la mangiamo proviene da GreenEsco Energia.

]]>
Vacanze green e turismo ecosostenibile: come farlo? https://www.greenescoenergia.it/vacanze-green-e-turismo-ecosostenibile-come-farlo/ Thu, 18 Jul 2019 14:42:25 +0000 https://www.greenescoenergia.it/?p=2538 Vacanze green e turismo ecosostenibile: come farlo? Si tratta di un modo di viaggiare che vuole rispettare l’ambiente e l’uomo: non di un turismo di massa, ma di qualcosa di più smart e leggero. Secondo l’International Ecotourism Society, il turismo sostenibile è “un viaggio responsabile nelle aree naturali che preserva l’ambiente e migliora il benessere...

L'articolo Vacanze green e turismo ecosostenibile: come farlo? proviene da GreenEsco Energia.

]]>
Vacanze green e turismo ecosostenibile: come farlo?
Si tratta di un modo di viaggiare che vuole rispettare l’ambiente e l’uomo: non di un turismo di massa, ma di qualcosa di più smart e leggero.
Secondo l’International Ecotourism Society, il turismo sostenibile è “un viaggio responsabile nelle aree naturali che preserva l’ambiente e migliora il benessere delle popolazioni locali”. 

Vacanze green: chi sono gli ecoturisti?

Esiste, in Italia e nel mondo, una sempre maggiore consapevolezza verso il turismo sostenibile e responsabile, che si concretizza nella scelta di strutture alimentate ad energia rinnovabile, menù a km zero, etc.

Vacanze green: dove alloggiare?

Gli ecoturisti cercano strutture ricettive che possiedono certificazioni ambientali come Ecolabel, Green Key, Green Globe, Sustainable tourism eco-certification program; in Italia,i marchi da considerare sono Stay For The Planet, Legambiente turismo e Agriturismi bioecologici Aiab.

Vacanze green: quali mete scegliere?

Le destinazioni per una vacanza green di certo non mancano! Come prima cosa, si può vedere quali sono i Paesi che, secondo l’Environmental performance index (Epi) sono i più rispettosi dell’ambiente. I top ten sono: Finlandia, Islanda, Svezia, Danimarca, Slovenia, Spagna, Portogallo, Estonia, Malta e Francia.

Le 10 città più ecologiche sono Francoforte, Londra, Copenaghen, Amsterdam, Rotterdam, Berlino, Seoul, Hong Kong, Madrid e Singapore. 

In Italia, si possono scegliere: la Gola di Gorropu in Sardegna, nel Supramonte, il parco dei Nebrodi in Sicilia, il Salento, la cascata dell’Acquacheta in Toscana, per fare qualche esempio.

10 regole per una vacanza consapevole

Vacanze green e turismo ecosostenibile: come farlo? Ecco i nostri consigli finali:

  • la lentezza: meglio il treno dell’aereo, meglio la bicicletta o le gambe dell’automobile;
  • il cibo a km zero;
  • l’artigianato locale: comprate souvenir ma non quelli costituiti da resti di animali, siano in estinzione o no;
  • no allo spreco di acqua ed energia: acqua chiusa se non serve, luci spente, etc;
  • parchi e riserve vanno visitati rispettandone le regole;
  • poca carta: se non serve, non stampate prenotazioni o biglietti, basta uno smartphone;
  • raccolta differenziata: informatevi sulle regole della raccolta rifiuti del luogo e seguitela;
  • piccole strutture: alloggiate in b&b, aziende agricole, gestiti da locali. E cercate di stringere contatti per avere consigli su cosa visitare 
  • vita all’aria aperta: fate sport e attività fisica, stando più possibile fuori;
  • informazione: studiate il luogo che state per visitare, e approfondite le cose che leggete, verificando le fonti.

Una ebike è sicuramente il mezzo più ecologico per spostarsi, anche in vacanza: scoprite come acquistarne una con Green Esco Energy!

L'articolo Vacanze green e turismo ecosostenibile: come farlo? proviene da GreenEsco Energia.

]]>
Quali sono i vantaggi di una e-bike? https://www.greenescoenergia.it/quali-sono-i-vantaggi-di-una-e-bike/ Fri, 05 Jul 2019 14:38:17 +0000 https://www.greenescoenergia.it/?p=2530 “Quali sono i vantaggi di una e-bike?” è la domanda che sicuramente molti di voi si pongono. Insomma, perché comprarla, visto che è una spesa non indifferente? Vi diamo noi qualche buon motivo! E-bike: come è fatta? Acquistare una e-bike è un passo da compiere dopo aver valutato bene i pro e i contro. Esistono...

L'articolo Quali sono i vantaggi di una e-bike? proviene da GreenEsco Energia.

]]>
“Quali sono i vantaggi di una e-bike?” è la domanda che sicuramente molti di voi si pongono.
Insomma, perché comprarla, visto che è una spesa non indifferente?
Vi diamo noi qualche buon motivo!

E-bike: come è fatta?

Acquistare una e-bike è un passo da compiere dopo aver valutato bene i pro e i contro.
Esistono in commercio diversi tipi di e-bike, con caratteristiche e prezzi molto vari. Rispetto alla bicicletta classica, quella a pedalata assistita ha in più il motore, la batteria, il carica batteria, la centralina, il sensore di pedalata e l’indicatore del livello di batteria.
Questo la fa essere quindi più pesante, ma lo stesso facilmente maneggevole.

I vantaggi dell’e-bike: partenza

Il sensore di pedalata comunica alla centralina quando il conducente sta pedalando; solo in questo caso il motore può essere attivato.
I sensori possono basarsi sulla rilevazione della rotazione del pedale o della forza della pedalata; la maggior parte delle bici possiede sensori di sforzo. Il vantaggio sta nel fatto che il motore si attiva con un la semplice pressione sul pedale. La compartecipazione alla pedalata riduce il consumo di batteria: la prima pedalata di partenza avviene con lo sforzo del conducente, ma dopo che la bici è in moto, si attiva il motore con spinta costante.
Una e-bike con sensore di pedalata è invece simile a un ciclomotore, e procede senza sforzi muscolari.

I vantaggi dell’e-bike: autonomia

L’autonomia di una e-bike varia molto in base al peso, al tipo di strada, alla pressione delle gomme, alla continuità di velocità, etc. In media, una bici a pedalata assistita con una batteria da 300 Watt/h può aiutare le scalate e le salite per circa 50 Km. Dopo un po’ di tempo, la batteria inizia a perdere potenza, quindi è meglio acquistare una e-bike già ben equipaggiata.

I vantaggi dell’e-bike: manutenzione

La manutenzione di una e-bike è abbastanza semplice. Bisogna raffreddare la batteria dopo averla usata e prima di ricaricarla, e stare attenti a non far entrare in contatto la batteria con l’acqua.

Insomma, conviene comprare una e-bike se: 

  • se si abita in città: è il mezzo perfetto per compiere in poco tempo spostamenti urbani 
  • si vuole risparmiare sul carburante o sui costi dei mezzi pubblici
  • se si vuol fare attività fisica
  • se non si vuol inquinare
  • se non si vuol spendere per un’auto o uno scooter

Se volete acquistare una e-bike, date subito un’occhiata alla nostra offerta e rivolgetevi agli sportelli sul territorio!

L'articolo Quali sono i vantaggi di una e-bike? proviene da GreenEsco Energia.

]]>
Fridays For Future: cosa sono e cosa abbiamo imparato da loro https://www.greenescoenergia.it/fridays-for-future-cosa-sono/ Fri, 21 Jun 2019 15:32:03 +0000 https://www.greenescoenergia.it/?p=2518 Fridays for Future, letteralmente “venerdì per il futuro” è diventato un hashtag molto attuale e presente sui social media. Fridays For Future: cosa è Rappresenta un movimento internazionale di protesta, che organizza manifestazioni dove studenti e professori scioperano per richiedere ai Governi di tutto il mondo azioni concrete contro il riscaldamento globale e il cambiamento...

L'articolo Fridays For Future: cosa sono e cosa abbiamo imparato da loro proviene da GreenEsco Energia.

]]>
Fridays for Future, letteralmente “venerdì per il futuro” è diventato un hashtag molto attuale e presente sui social media.

Fridays For Future: cosa è

Rappresenta un movimento internazionale di protesta, che organizza manifestazioni dove studenti e professori scioperano per richiedere ai Governi di tutto il mondo azioni concrete contro il riscaldamento globale e il cambiamento climatico.

Fridays For Future: come nasce

#FridaysForFuture ha come ispiratrice la giovane Greta Thunberg. Questa ragazza svedese iniziò in solitaria la protesta, sedendosi fuori dal Parlamento svedese il 20 agosto 2018 con un cartello che recitava “Skolstrejk för klimatet” (Sciopero scolastico per il clima).

Greta, in seguito alle ondate di calore e agli incendi scoppiati in Svezia, aveva deciso di non frequentare le lezioni fino alle elezioni politiche.

L‘Accordo di Parigi

Prima di lei, già nel 2015, durante la COP 21, la Conferenza sul clima di Parigi, un gruppo di studenti ha invitato a scioperare. Il 30 novembre, primo giorno di Conferenza, oltre 50.000 persone hanno aderito in oltre 100 Paesi. Le richieste erano: 100% di energia pulita, utilizzo di fonti rinnovabili e aiuti ai rifugiati e migranti climatici.

L’Accordo di Parigi aveva stabilito la riduzione delle emissioni di anidride carbonica, ma il Governo svedese non lo aveva attuato. Per questo motivo Greta Thunberg iniziò a protestare e annunciò che avrebbe manifestato ogni venerdì, fino a che la Svezia non si fosse allineata con Parigi. Ecco come nasce lo slogan #FridaysForFuture.

Fridays For Future: la diffusione

Da qui in poi, il movimento si è espanso velocemente e ovunque, già dal novembre 2018: Australia, Austria, Belgio, Canada, Paese Bassi, Germania, Finlandia, Svizzera, Regno Unito, Stati Uniti e anche in Italia.

Nel 15 marzo 2019, in tantissime città del mondo si è tenuta una manifestazione che ha portato in piazza oltre un milione di giovani. L’obiettivo era incalzare i Governi che non mostrano interesse per le sorti climatiche della Terra. Milano, con 100.000, persone ha avuto il record di presenze tra le città di tutto il mondo. Un secondo sciopero si è svolto il 24 maggio e il prossimo è previsto per il 27 settembre.

#FridayForFuture lancia un allarme urgente e che si può ignorare: stiamo distruggendo il nostro pianeta, esaurendone le risorse e creando condizioni dannose per tutti. Desertificazioni, siccità, scioglimento dei ghiacciai, aumento della temperatura, sconvolgimento degli ecosistemi e della biodiversità. Ecco cosa ci aspetta se non si interviene subito.

L’approccio da seguire è quello sostenibile, basato su energie rinnovabili e riduzione drastica dell’inquinamento. Per evitare che si sciolgano definitivamente e irreversibilmente i ghiacciai perenni, dobbiamo dimezzare le emissioni globali di CO2 entro il 2030 e annullarle entro il 2050.

Ora che sai quanto è importante usare le energie rinnovabili, passa a Green Energy! Visita il nostro sito oppure vieni a trovarci in uno dei nostri sportelli.

L'articolo Fridays For Future: cosa sono e cosa abbiamo imparato da loro proviene da GreenEsco Energia.

]]>
E-bike in Italia: un mercato in espansione continua https://www.greenescoenergia.it/quante-ebike-italia/ Wed, 12 Jun 2019 14:23:13 +0000 https://www.greenescoenergia.it/?p=2504 Il mercato delle e-bike in Italia è in continua espansione, come confermano i dati raccolti da Confindustria ANCMA, l’Associazione Nazionale Ciclo Motociclo Accessori. Numeri delle e-bike Sono i numeri a dirci inequivocabilmente che le e-bike hanno successo: le biciclette in Italia vendute nel 2018 sono state 1.595.000, di cui 173.000 e-bike, che hanno avuto un...

L'articolo E-bike in Italia: un mercato in espansione continua proviene da GreenEsco Energia.

]]>
Il mercato delle e-bike in Italia è in continua espansione, come confermano i dati raccolti da Confindustria ANCMA, l’Associazione Nazionale Ciclo Motociclo Accessori.

Numeri delle e-bike

Sono i numeri a dirci inequivocabilmente che le e-bike hanno successo:

  • le biciclette in Italia vendute nel 2018 sono state 1.595.000, di cui 173.000 e-bike, che hanno avuto un aumento del 16,8% rispetto al 2017;
  • l’export collegato alle e-bike raggiunge i 42 milioni di euro, sforando il + 300% del 2017.

E-bike in Italia

Il fenomeno e-bike è legato sicuramente alla promessa di minor fatica racchiusa nei mezzi a pedalata assistita. Questo ha convinto anche i più dubbiosi sull’uso delle due ruote per spostarsi.

In città, le e-bike possono essere utili per chi si sposta per lavoro, per i turisti, per chi in generale desidera muoversi liberamente. Senza il rischio di restare chiuso nel traffico veicolare a il problema di dove parcheggiare!

Le principali produttrici di batterie e power unit per le e-bike sono Bosch e Shimano, mentre il modello più venduto è la mountain bike. Anche le e-bike da città e da cicloturismo sono diffuse, perché permettono di pedalare superando salite e discese senza grande sforzo, e non superando mai i 25 km/h.

La diffusione delle e-bike in Italia è testimoniata anche dalle manifestazioni che vengono organizzate in varie parti del Paese: l’Italian bike Festival di Rimini o il Bike Up che, nel 2019, si è tenuto a Bergamo.

E-bike e mobilità sostenibile

La mobilità sostenibile si rivela essere quella con maggior potenziale di sviluppo, ma deve essere supportata a livello infrastrutturale e turistico. Aziende ed enti locali e nazionali sono chiamati a collaborare in quest’ottica. I comuni di Cesena e Cesenatico hanno varato un progetto congiunto che prevede incentivi economici per chi va in auto in bici (0,25 euro per ogni km).

La Provincia autonoma di Trento ha stanziata un finanziamento  di 20 milioni in 5 anni per le imprese che si impegnano a favorire la mobilità alternativa e l’acquisto di almeno una e-bike da dare in uso ai dipendenti.  Ad esempio, ha previsto un finanziamento per le imprese (20 milioni in 5 anni) che si impegnano a favorire la mobilità alternativa nei percorsi casa-lavoro e l’acquisto di almeno una e-bike da assegnare in uso ai propri dipendenti.

Ora che sai tutto delle e-bike in Italia, mettine una in bolletta con Green Energy. Scopri la nostra offerta oppure vieni a trovarci in uno dei nostri sportelli.

L'articolo E-bike in Italia: un mercato in espansione continua proviene da GreenEsco Energia.

]]>